IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

lunedì 18 febbraio 2013

IL GRANDE "FLIPPER" DEL COSMO




METEORITI, COMETE.
ARGOMENTO AFFASCINANTE, MA ALLO STESSO TEMPO VAGAMENTE INQUIETANTE, SE CI SOFFERMIAMO A RIFLETTERE SULLE CONSEGUENZE DI UN IMPATTO CON IL NOSTRO PIANETA.
STATISTICAMENTE "POCO PROBABILE", SECONDO LE STIME UFFICIALI DEGLI ENTI SPAZIALI PREPOSTI ALLO STUDIO ED AL CONTROLLO DI TALI FENOMENI.
MA QUANTO "STATISTICAMENTE" POSSIAMO STARE TRANQUILLI NELL'ARCO DI TEMPO COSMICO CHE SIAMO STATI IN GRADO DI STUDIARE FINO AD ORA?
FORSE LA MIA E' UNA DOMANDA IRRILEVANTE, MA QUANTO CONOSCIAMO DELLE LEGGI COSMICHE IN TERMINI DI TEMPO LINEARE, CHE PER NOI E'  L'UNICO METRO DI MISURA COMPRENSIBILE ?
SIAMO VERAMENTE IN GRADO DI CONTROLLARE TUTTO LO SPAZIO CHE CI CIRCONDA IN MODO COSÌ "PROFONDO" DA POTER VEDERE TUTTO, MA SOPRATUTTO DA POTER "PREVEDERE" TUTTE LE TRAIETTORIE POSSIBILI ?
ED INFINE, SAREMMO DAVVERO IN GRADO CON LA NOSTRA TECNOLOGIA DI SCONGIURARE E SALVARCI DA UN IMPATTO DEVASTANTE?

NESSUN ALLARMISMO, MA QUELLO CHE È SUCCESSO NEI GIORNI SCORSI, MI FA RIFLETTERE SUL FATTO CHE NOI CI SENTIAMO DAVVERO TROPPO SLEGATI DAL COSMO CHE CI CIRCONDA, PENSANDO DI ESSERE SU UN PIANETA AVULSO DA QUALSIASI ALTRA LEGGE, CHE NON SIA CONTROLLABILE DALLA NOSTRA VOLONTA'

Marco La Rosa


17 Febbraio 2013

da:
http://www.meteoweb.eu
IN POCHE ORE DIVERSI METEORITI HANNO SORVOLATO IL NOSTRO PIANETA

"Mentre stavamo col naso in su ad aspettare che il meteorite di "san Valentino" decidesse se impattare al suolo o sfiorare la terra e disperdersi negli spazi siderali, siamo rimasti stupiti dalla potenza del bolide che è esploso sopra una località russa con la violenza di 30 bombe atomiche. Ma questi due non son casi isolati. A distanza di una manciata di ore gli uni dagli altri, bolidi di notevoli dimensioni hanno sorvolato i cieli della California e di Cuba.
C'è forse una qualche relazione che ancora non abbiamo scoperto o ben compreso?

Il Lick Observatory ha riferito che le telecamere di sicurezza hanno ripreso una palla di fuoco che ha sorvolato i cieli della California sopra Arena Bay, il 17 Ottobre 2012 alle 07:42 (ora locale). La meteora sembrava essere una lenta palla di fuoco sporadica, non associata allo sciame delle meteore Orionidi, resti della cometa di Halley, con i quali il nostro pianeta sta interagendo. In effetti sono proprio le meteore sporadiche a generare i meteoroidi più grandi, capaci di esplosioni (flare) che affascinano tantissimi osservatori. Alcuni testimoni hanno riferito che alla visione si è aggiunto un boato, tipico delle esplosioni dei bolidi. L'osservatorio ha pubblicato dei video che ritraggono l'evento osservato su San Jose e sull'osservatorio stesso".


da:
http://tg24.sky.it
Russia, esplosione meteorite 30 volte quella di Hiroshima
  
"Un evento con una portata simile si verifica una volta ogni cento anni" ha precisato la Nasa. Si stimano danni pari a 22 milioni di euro. Circa 10 mila le case danneggiate e 1200 i feriti.
L'energia rilasciata dall'impatto con l'atmosfera del meteorite è stata di 500 chilotoni, circa 30 volte la forza della bomba esplosa ad Hiroshima nel 1945. E' quanto hanno stabilito scienziati della Nasa sul meteorite di 10mila tonnellate che il 15 febbraio è entrato nell'atmosfera, si è spaccato ( alcune voci parlano addirittura di un missile anti missile russo, lanciato per intercettare l' intruso - ndr), ad un'altitudine di circa 32 miglia, provocando una "shockwave" che, due minuti e mezzo dopo, ha danneggiato migliaia di abitazioni e ferito 1200 persone nella regione russa degli Urali.

Intanto, le autorità della regione russa di Cheliabinsk, negli Urali, hanno stimato in più di 22 milioni di euro i danni causati dalla caduta del meteorite. "Circa 100.000 case hanno subito danni e stimiamo danni per più di un miliardo di rubli", pari a 22 milioni di euro, ha spiegato in una conferenza stampa il governatore della regione, Mikhail Yurevich. Il governatore ha riferito che il 30% dei vetri delle finestre mandati in frantumi in sei città dall'ondata di esplosioni sono già stati riparati nella regione, dove le temperature raggiungono i 20 gradi sotto zero. Il resto dovrebbe essere riparato entro la fine della prossima settimana, ad eccezione delle grandi vetrate di epoca sovietica che richiederanno tempi più lunghi. Il ministro per le Emergenze, Vladimir Puchkov, ha reso noto che le squadre dei suoi tecnici sono al lavoro per verificare la stabilità degli edifici più colpiti.

I sommozzatori russi stanno anche esplorando i fondali del lago di Chebarkul, a 60 chilometri dalla città di Cheliabinsk, dove un frammento del meteorite potrebbe essere la causa di un foro di otto metri di diametro che si è prodotto sulla superficie ghiacciata.  ( E' notizia di oggi 18 Febbraio 2013, che diversi frammenti del meteorite sono stati effettivamente rinvenuti nel lago Chebarkul - ndr).
"Noi ci aspettiamo che un evento di questa portata avvenga in media una volta ogni 100 anni - ha detto Paul Chodas del Nasa Near-Earth Object Program Office - Quando si vede una palla di fuoco di quelle dimensioni ci si aspetta un grande numero di meteoriti che raggiungano la superficie terrestre e in questo caso alcuni dovrebbero essere grandi", si legge in una sua dichiarazione pubblicata sul sito della Nasa.

Da: Antikitera .net

Nessun commento: