IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens

IL RISVEGLIO DEL CADUCEO DORMIENTE: la vera genesi dell'Homo sapiens
VIDEO TRAILER

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO

VIDEO SINOSSI DELL'UOMO KOSMICO
VIDEO SINOSSI DELL' UOMO KOSMICO
Con questo libro Marco La Rosa ha vinto il
PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO
ALTIPIANI DI ARCINAZZO 2014
* MISTERI DELLA STORIA *

con il patrocinio di: • Associazione socio-culturale ITALIA MIA di Roma, • Regione Lazio, • Provincia di Roma, • Comune di Arcinazzo Romano, e in collaborazione con • Associazione Promedia • PerlawebTV, e con la partnership dei siti internet • www.luoghimisteriosi.it • www.ilpuntosulmistero.it

LA NUOVA CONOSCENZA

venerdì 27 aprile 2018

I MISTERI DELLA FORESTA AMAZZONICA





Nella Foresta Amazzonica sono stati scoperti 1000 villaggi prima sconosciuti

Rivoluzione nella storia della Foresta Amazzonica: scoperti oltre 1300 villaggi fortificati che, un tempo, hanno ospitato un milione di persone nel cuore del Brasile.

È una scoperta che ha del sensazionale, quella da poco avvenuta nella Foresta Amazzonica. In quella che è la foresta pluviale più estesa dell’intero pianeta, e che riveste gran parte del Brasile oltre che porzioni di Colombia, Perù e di altri Paesi del Sud America, sono state rinvenute centinaia e centinaia di antichi villaggi. Milletrecento, per la precisione, in parti di foresta che – fino a ieri – si credeva fossero sempre state disabitate. Un gruppo di archeologi, in parte finanziato dalla National Geographic Society, ha scoperto che – in un angolo remoto della Foresta Amazzonica – in passato hanno vissuto fino a un milione di persone. Una scoperta, questa, che stravolge completamente la percezione che da secoli si ha delle civiltà pre-colombiane. Mai prima di oggi, una spedizione si era addentrata in questa regione dalla vegetazione tanto fitta; ma, grazie alle immagini rimandate dai satelliti, si è oggi scoperto che – molti anni fa – in una parte prima inesplorata del Mato Grosso, vivevano centinaia di migliaia di persone. E non solo accanto ai corsi d’acqua, ma anche in terreni molto lontani dai fiumi. Così, armati di coordinate, gli archeologi si sono addentrati nella zona, trovando reperti risalenti anche al 1400 a.C. Attraverso speciali programmi, gli studiosi hanno ricreato l’aspetto che, un tempo, questa porzione di Foresta Amazzonica doveva avere: circa un milione di persone, per 1300 villaggi fortificati dislocati in un’area di 154.000 miglia quadrate, nella parte meridionale della Foresta. E se prima si credeva che l’intera Amazzonia fosse stata popolata da 2 milioni di persone, con le nuove stime è stato rilevato che, tra le 500.000 e il milione di persone hanno vissuto solamente nel 7% della Foresta. Con la scoperta di questi villaggi, tutti datati tra il 1200 e il 1500 a.C., si dovrà quindi rivalutare tutta la storia della Foresta Amazzonica. Ma che fine hanno fatto, tutti questi popoli? Secondo gli scienziati, sarebbero scomparsi a seguito della conquista da parte degli europei. Genocidi ed epidemie avrebbero distrutto interi villaggi, mentre altri sarebbero stati abbandonati per questione legate all’agricoltura.



Nessun commento: